ALTRISUONI ASTI FORUM - 11/08/2020
ALTRISUONI ASTI FORUM
Username:
Password:
Salva la Password
Hai dimenticato la tua Password?
Non sei registrato?
 Tutti i Forum
 DISCUSSIONI SU STRUMENTI, TECNICHE E SETUP
 EFFETTISTICA
 Pedaliera digitale nel PRE o nel POST?
 Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione
 Versione Stampabile
Autore Previous Topic Topic Next Topic  

Jedi Master
Forum Admin


191 Posts

Posted - 29/01/2013 :  04:17:46  Mostra Profilo  Rispondi citando  Link al Post
Domanda inviata via Facebook da Andrea:

Ciao Ivan volevo chiederti un piccolo consiglio.
In sala prove per evitare di portarmi dietro tutta la pedaliera ho preso un multieffetto, nello specifico lo Zoom G2.1Nu.
Ha bei suoni e finora l'ho usata molto per gli effetti veri e propri ma anche le simulazioni di ampli non sono male.
Ed e' qui che ho bisogno di te, sicuramente ne saprai di pi di me...il modo migliore per sfruttare le distorsioni della pedaliera ho letto che sarebbe quello di collegarla NON all'input normale dell'ampli, ma nel return, in modo da usare le simulazioni come fossero dei pre (non so se dico cavolate, in tal caso bloccami ), oppure entrare direttamente in un mixer e in tal caso usare anche le simulazioni di cassa del multieffetto...la prima l'ho provata nel return di un combo marshall in sala prove ed effettivamente le simulazioni rendevano abbastanza, ma nel mixer facevano solo casino...mi potresti dare qualche consiglio?

Grazie in anticipo

Jedi Master
Forum Admin


191 Posts

Posted - 29/01/2013 :  04:18:13  Mostra Profilo  Rispondi citando  Link al Post
Ciao Andrea!
Vediamo se posso esserti d'aiuto...

Dunque, la cosa migliore sempre pensare il nostro suono di chitarra suddiviso in parte "PRE" e parte "POST", che stanno per "preamplificazione" e "postamplificazione".

La fase di preamplificazione, che importantissima, quella nella quale decidiamo il "tipo" di suono che vogliamo avere, cio la "pasta sonora" che vogliamo sentire sotto le dita, scegliendo ad esempio se deve essere pulito, crunch o distorto, scolpendolo poi con i controlli di equalizzazione di base, del tipo alti-medio-bassi.

Successivamente il suono arriva allo stadio di postamplificazione, che amplifica appunto il segnale, ma se l'apparecchiatura di pregio lo arricchisce anche parecchio esaltando determinate armoniche a scapito di altre...

Infine... arriva al CONO della nostra cassa.
Questo un elemento fondamentale, perch l'unico elemento della catena che fa ritornare il nostro suono di nuovo "udibile" (fino a questo punto era solo un segnale elettrico): importantissimo, perch in base alle caratteristiche, al numero di coni e al loro posizionamento nello spazio, il suono cambia enormemente.

E qui arriviamo alla tua domanda!

Nei multieffetti digitali quasi sempre coesistono due simulazioni distinte e impostabili separatamente.

La simulazione di ampli una cosa, mentre la simulazione di "cabinet" (o anche chiamata "speaker emulation") un'altra.
Stanno proprio in un punto diverso del percorso del segnale: la simulazione di ampli rappresenta il PRE, quindi dovrebbe essere utilizzata DAVANTI al pre dell'ampli (che lasceremo sempre invariato e sul canale clean); la speaker emulation invece rappresenta quello che avviene dopo il POST, quindi dovrebbe essere utilizzata addirittura al posto della cassa dell'ampli, ma questo non possibile, quindi andrebbe quantomeno utilizzato nel return (ovvero dopo il PRE ma prima del POST dell'ampli e rappresenta il punto pi "vicino" al cono).

Siccome per non possiamo distribuire in due punti diversi le due diverse simulazioni e siccome il nostro suono teoricamente gi "pronto" all'uscita del multieffetto.... abbiamo tre scelte.

1.Se vogliamo utilizzare il PRE di un buon amplificatore, che spesso utile a restituire un p di "calore" al suono a volte un p freddo degli effetti digitali, ecco che torna utile entrare nell'INPUT dell'ampli.
In questa situazione usare o meno le due simulazioni pi una questione di riuscire ad ottenere un determinato "timbro" che hai in testa: quindi devi provare caso per caso.

2. Il send e return dell'ampli serve invece ad inserire quegli effetti che andrebbero dopo la definizone del suono (per cui fra PRE e POST): un esempio sono i DELAY, RIVERBERI, ma anche TREMOLO, alcune MODULAZIONI, ecc... altri "effetti" tipo COMPRESSORE, EQ, WAH, VIBE, altre MODULAZIONI, andrebbero invece prima del PRE.
In alcuni casi (e con alcuni ampli che lo consentono) si pu per utilizzare il nostro setup entrando direttamente nel RETURN della testa, in questo modo il nostro suono rimane quasi invariato, anche se continua a passare dal POST e infine dal CONO, elemento che lo colora comunque tantissimo.
In questa situzione di solito meglio usare sempre la simulazione di ampli e decidere se aggiungere o meno la simulazione di cabinet in base al timbro che sto cercando: quindi devi provare anche qui caso per caso.

3. Come ultima situazione puoi andare direttamente ad un MIXER, in questo caso tassativo l'uso di entrambe le simulazioni e di una buona dose di sapiente equalizzazione del canale stesso, ma in genere ad alti volumi hai la sensazione di maggiore "confusione" e poca definizione del suono che esce dalla tua chitarra, tuttavia SE trovi il giusto equilibrio hai un suono pi simile a quello che senti in un mix in studio in cuffia, anche se pi difficile da gestire.

Spero di esserti stato utile e ricorda, avere un buon suon fondamentale per suonare... "bene"!

Un ultimo consiglio derivato dalla mia esperienza personale... impressionante quanto alcuni suoni di chitarra che funzionano perfettamente in un mix, sentiti da soli siano "brutti" e viceversa, splendidi suoni che ascoltati da soli incantano, invece si "imballino" quando suoniamo con gli altri... quindi il mio consiglio sperimenta, sperimenta, sperimenta!
Tutte le possibilt, al giusto volume e sia da solo che CON il gruppo...

Non c' una cosa chiamata suono "giusto" o "sbagliato" per come ottenuto, c' un suono che "funziona" o che "non funziona" di volta in volta, quindi coraggio e... buon divertimento!

Se hai altri dubbi passa a trovarmi ad AS,
ciao!
Go to Top of Page

Jedi Master
Forum Admin


191 Posts

Posted - 31/01/2013 :  01:28:55  Mostra Profilo  Rispondi citando  Link al Post
Per completezza riporto la risposta postata da Dave sul blog di AltriSuoni, dove era originariamente il post.
Ecco il messaggio:

Ciao Andrea,

:-) anche se la risposta del master stata ovvimente completissima, volevo solo aggiungere che parecchi multieffetti (sopratutto quelli con amp modelling) permettono un collegamento a 4 cavi.

Mi spiego meglio, collegando il multieffetto con "4 cavi" metteri la parte "pre" (distorsioni, OD e amp simulation) in front all'ampli e la parte "post" (modulazioni e ritardi") nel send/return.

Questa configurazione ti permette di utilizzare in modo ottimale tutti i componenti, potendo scegliere le simulazioni ampli del multieffetti (che lavorerebbero in post) o la parte pre dell'ampli disattivando le simulazioni.

Onestamente non saprei dirtu se lo Zoom permette questa configurazione. Io la utilizzavo spezzo con il Line6.

:-) spero di aver aggiunto qualcosa di utile

ciaoo
Dave

postato da Dave il 19/01/2013 14:48


"...cerca il Maestro che in te"
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione
 Versione Stampabile
Vai a:
ALTRISUONI ASTI FORUM © 2018 - AltriSuoni Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.07